Assicurazione auto: domande e risposte

L'Attestato di Rischio è del proprietario del veicolo o del contraente la polizza?

Quando si stipula una polizza assicurativa RC Auto, la compagnia di assicurazione chiede al contraente di esibire l'Attestato di Rischio. Di cosa si tratta precisamente? E' in realtà il documento più importante dell'intero contratto di assicurazione dal quale si evince la storia assicurativa dell'assicurato, ossia l'eventuale numero di sinistri nei quali è stato coinvolto negli ultimi 5 anni, sia che essi siano avvenuti con colpa, senza colpa o con reciproca responsabilità con l'altro veicolo coinvolto. Sulla base di questi elementi viene definita la classe di merito dell'assicurato che determinerà, di riflesso, l'ammontare del premio che dovrà essere versato. Può capitare che il sottoscrittore della polizza assicurativa sia diverso dal proprietario del veicolo. In questi casi, il quesito che ci si pone è di chi sia la proprietà dell'Attestato di Rischio, del primo o del secondo? La risposta è abbastanza semplice, in quanto questo documento è di proprietà del proprietario del veicolo. In realtà questo è anche scontato in quanto gli eventuali sinistri nei quali si è stati coinvolti nel corso degli anni sono stati assegnati al veicolo e al suo proprietario e non certamente al sottoscrittore della polizza.

 

Approfondimenti

 

Per ulteriori informazioni o chiarimenti puoi contattare il nostro servizio clienti al numero 02 55 55 111

Se questa risposta non è stata esauriente scrivi a servizioclienti@facile.it e segnalaci i tuoi commenti: aggiorneremo la risposta al più presto

Preventivo assicurazioni auto »